fbpx
rasiglia

Rasiglia è un borgo incantato custodito nel cuore dell’Umbria, fatto di ponti, cascatelle e piccoli ruscelli. È un borgo dove il tempo è scandito dal cinguettio degli uccellini e dal dolce scorrere delle acque che vi accompagnerà in ogni vicolo. Rasiglia è un borgo magico che fa sognare anche chi ha ormai smesso da tempo.

Questo paesello è costituito da 50 casette e 38 abitanti. Si trova a metà strada tra Foligno e Colfiorito, a 600 metri di altitudine. La Sorgente di Capovena, partendo dall’alto, attraversa tutto il paese formando rivolte cascatelle tra le case che confluiscono in una grande vasca chiamata la ‘Peschiera’. Le acque infine si riversano nel Fiume Menotre.

L’acqua non oppone resistenza. L’acqua scorre. Quando immergi una mano nell’acqua senti solo una carezza. L’acqua non è un muro, non può fermarti. Va dove vuole andare e niente le si può opporre. L’acqua è paziente. L’acqua che gocciola consuma una pietra. Ricordatelo, bambina mia. Ricordati che per metà tu sei acqua. Se non puoi superare un ostacolo, giragli intorno. Come fa l’acqua
(Margaret Atwood)

La Storia

Le origini di Rasiglia risalgono al XIV Sec, quando i Trinci, i Signori che governavano l’allora città di Foligno, decisero di costituire quello che oggi chiameremmo un ‘polo industriale’. La forza dell’acqua che scende a valle, a quei tempi veniva utilizzata per far funzionare mulini, telai e tutti gli altri macchinari necessari per la produzione di farine e tessuti secondo le tecniche preindustriali. Successivamente, tra il 600 e l’800, Rasiglia diventa un vero e proprio polo industriale con mulini, lanifici, banche e un ufficio postale. Infine, con l’arrivo dell’energia elettrica tutta l’attività produttiva viene, nel 900, trasferita a Foligno. A questo punto inizia il declino di Rasiglia.

Cosa Vedere

Al quinto posto della classifica del Fai come luogo da salvare, Rasiglia da un paio di anni sta rifiorendo, grazie anche alla forza dei suoi pochi abitanti. Rasiglia è il luogo ideale per chi vuole allontanarsi dal caos e dallo stress quotidiano. Perdersi tra vicoli e ponticelli di questo borgo medievale dove il tempo sembra essersi fermato ha un forte effetto rigenerante. Rasiglia è la testimonianza della genialità dell’intelletto umano e la magnificenza della natura. È il luogo perfetto per un turismo lento, fatto di passeggiate, momenti di relax, meditazione e ammirazione della natura.

Ecco un elenco delle cose da vedere assolutamente:

  • Rocca di Rasiglia
  • Rudere del Mastio
  • Santuario della Madonna delle Grazie
  • Sorgenti e Corsi d’Acqua
  • Lavatoio
  • Mulino a pietra
  • Fiume Menotre
  • Sorgenti di Rasiglia
  • Grotte dell’Abbadessa
  • Parco dell’Altolina
  • Parco di Colfiorito
Dove Dormire

Per chi volesse immergersi totalmente nel relax del borgo di Rasiglia, l’unica possibilità è in un appartamento per 4 persone ricavato in una torre di avvistamento quattrocentesca. L’appartamento ha una fantastica vista sul borgo e sulla Valle del Menotre. La terrazza panoramica, il barbecue e il forno a legna vi permetteranno di godere a pieno della speciale atmosfera di questo borgo.

Rasiglia Umbria Foto
Mappa Rasiglia
rasiglia
Scritto da: Lucia